Sagra del Mandorlo in fiore, programma 2016

Ecco il programma del weekend della Sagra del Mandorlo in Fiore, che ha preso il via lo scorso 11 febbraio e che continuerà, a piccole dosi, fino al prossimo 13 marzo.

  Sagra-del-Mandorlo-in-Fiore-Agrigento-535x300IL PALAMANDORLO SEDE DEGLI EVENTI

Sarà la tensostruttura, infatti, la sede di eventi dedicati alle tradizioni siciliane, come le sue migliori espressioni artistiche e culturali. Sabato 20 febbraio presso i tendoni di Piazza Vittorio Emanuele sono in programma gli episodi dei cicli epici tradizionali con le colorate marionette tradizionali dell’Opera dei Pupi, con due spettacoli che si terranno alle ore 9 ed alle ore 11. Il pomeriggio è dedicato alle sfilate in strada. Dalle 16.30 le vie cittadine saranno invase da quella che gli organizzatori hanno definito “gioiosa quanto contagiosa sonorità folcloristica siciliana”. I gruppi folcloristici siciliani, nei costumi tradizionali, sfileranno per le strade del centro di Agrigento, per poi alle 21.00 salire sul palco del PalaMandorlo, per un’esibizione che porterà in scena le musiche ed i balli tradizionali siciliani.

FESTA DEI CARRETTI SICILIANI

Varisano-46

Domenica 21 febbraio, dalle ore 10.00, la Festa dei Carretti Siciliani. Decine di carretti, provenienti da tutta la Sicilia, sfileranno per le strade di Agrigento per rivitalizzare le antiche tradizioni siciliane. “I cocchieri, che indosseranno i tradizionali costumi siciliani – scrivono gli organizzatori in una nota – guideranno la sfilata dei carretti in legno, costruiti e dipinti a mano dai valenti maestri siciliani, verranno trainati da maestosi cavalli parati a festa, con scintillanti e colorati addobbi”. I carretti siciliani saranno preceduti dai gruppi folcloristici siciliani, provenienti da tutta la Sicilia, e seguiti da un corteo di cavalli Andalusi e Frisoni. Dalle 14.00, inoltre, sarà possibile ammirare i carretti che rimarranno in esposizione fino alle ore 18,00. Alle ore 16.00 in scena i gruppi folcloristici siciliani che si esibiranno al PalaMandorlo in un travolgente spettacolo folcloristico tradizionale. Ma sabato e domenica prende il via anche il tanto atteso evento dedicato alla gastronomia, i sapori e i profumi del territorio.

IL PALAFOOD E IL CIBO DA STRADA

Inizialmente annunciato a Piazza Marconi, sarà allestito invece sempre a piazza Vittorio Emanuele, quello che gli organizzatori hanno denominato il PalaFOOD. In pratica, un altro tendone, dove dalle 19.00 alle 23.00 sarà possibile degustare quelle che secondo gli organizzatori saranno le migliori espressioni dello street food siciliano, una tendenza che ha preso piede di recente anche nella nostra regione dove intanto l’utilizzo di termini anglosassoni ha ormai preso il sopravvento. Letteralmente street food sta per “cibo di strada” e cioè tutti quei cibi economici che vengono cucinati e consumati velocemente per strada. Più o meno quello che abbiamo volgarmente sempre chiamiamo “pezzi di rosticceria”. Ci si aspetta quindi di degustare sotto il tendone alcuni dei cibi più noti, diffusi non solo a livello regionale ma addirittura mondiale, come cannoli, granite, arancine, cassata, panelle, panini con la milza e altre prelibatezze figlie di quest’isola.

IL SALVATOR MUNDI

12715946_10208591739622150_5176060359870691771_o

Intanto, tra le iniziative più attese, in concomitanza con la Sagra del Mandorlo in fiore, arriva ad Agrigento il “Salvator Mundi ” l’ultima opera del Bernini, grande scultore e architetto italiano “padre”, tra le più importanti realizzazioni, di piazza San Pietro a Roma. Un evento del tutto eccezionale: dal 20 febbraio sarà possibile ammirare il busto marmoreo proveniente dalla Basilica di San Sebastiano fuori le mura a Roma nella chiesa di Santo Spirito di Agrigento. Si tratta del busto in marmo di Cristo, ritratto come Salvatore del Mondo, scolpito nel 1860 poco prima della morte del Bernini, manifesto del trionfo barocco, sintesi perfetta della sua arte e testamento spirituale dello scultore più corteggiato della storia. L’iniziativa è organizzata dalla Direzione centrale per l’Amministrazione del FEC del Ministro dell’Interno, dalla Prefettura e dalla Soprintendenza di Agrigento, in collaborazione con l’Arcidiocesi di Agrigento ed il Municipio della città dei templi. L’evento potrebbe essere inaugurato dal Ministro dell’Interno Angelino Alfano.

 

Theme by HermesThemes

Copyright © 2018 Casa Vacanze Terra di Mare. All Rights Reserved